La Pierotta

L’Azienda Agricola La Pierotta è situata ai piedi di Monte d’Alma, sul versante Nord della Provincia di Grosseto, nel cuore dell’Alta Maremma Toscana. Direttamente coltivata dalla Famiglia Rustici, si estende per circa quindici ettari di terreno, tredici dei quali coltivati a vigneto, con una produzione di circa seicento ettolitri di vino. Nel 1994 è stata istituita in questa zona la Denominazione di Origine Controllata “Monteregio di Massa Marittima” ultima conferma della vocazione alla viticoltura di questo territorio. E’ dal 1957 che i Rustici possiedono la Pierotta, ma quando fu acquistata contava pochi ettari di terreno seminativo e circa mezzo ettaro di vigneto che appena bastava per il consumo familiare L’attività di Aladino padre e Alberto era indirizzata quasi esclusivamente a lavori agricoli per conto terzi, in una maremma che ancora doveva scoprire la vera vocazione delle sue terre. La maggior parte delle colline era sfruttata per la coltivazione di cereali, in mezzo a file di olivi secolari che componevano quel paesaggio che ancor oggi caratterizza queste zone. Quando la crisi di produzioni vitivinicola degli anni ’70 ridusse ancora la superfìcie dei vigneti esistenti, Alberto Rustici, con l’aiuto prezioso della moglie Floriana in controtendenza, impiantava e acquistava terreni. E ‘stato nel 1990 che con l’aiuto dei figli Roberto e Simone, quest’ultimo appena diplomato in agraria e con una innata passione per la viticoltura, che dette origine ai primi imbottigliamenti. All’inizio appena duemila bottiglie, immediatamente acquistate da turisti del nord Europa, che stavano cominciando a scoprire questo angolo di Toscana, cosi tranquillo e popolato da gente semplice. Ormai la strada era tracciata e con l’aiuto dell’enologo, figura ancora poco conosciuta in quella zona, iniziarono gli investimenti nella tecnologia in cantina e apparvero le prime barrique. Ancora più importanti però gli investimenti nei vigneti, con l’introduzione sia di vitigni francesi ma anche di cloni tradizionali di Sangiovese, messi a dimora con sesti di impianto fìno ad allora impensati. Ed oggi si stanno raccogliendo i primi frutti di cosi tanto lavoro e di scommesse talvolta azzardate, ma se vi capiterà di visitare l’Azienda e vi soffermerete nelle loro sala di degustazione, vi accorgerete come tutta la famiglia, da sempre semplice e accogliente, sa bene che c’è ancora da fare tanto lavoro per raggiungere traguardi ambiziosi ma alla sua portata.

Vedi anche

Scrivi un commento

Vota questo luogo facendo clic sulla stella:

Invia ad una amica/o

Captcha Verification
captcha image

Invia richiesta

Captcha Verification
captcha image