Tenuta Moraia

La Maremma, il cui nome affascina quanto la terra che rappresenta, è considerata da tutti gli esperti il “Nuovo El Dorado”, la “Nuova Frontiera del Vino”, che si prepara a svolgere un ruolo da protagonista nel panorama vitivinicolo internazionale.
L’azienda sorge ai piedi delle colline del borgo di Gavorrano, nella Maremma toscana, compresa nell’area di produzione di Monteregio di Massa Marittima, una giovanissima denominazione di origine controllata e garantita in un territorio che si snoda attraverso una zona unica, tra la costa toscana e le colline maremmane.
Tenuta Moraia si estende su 170 ettari di terreno, di cui 60 coltivati a vigneto. Le varietà sono quelle tramandate dalla tradizione locale, vale a dire il Sangiovese e il vitigno autoctono per eccellenza della costa toscana, ossia il Vermentino. I due protagonisti sono affiancati da Cabernet, Merlot, Syrah, Alicante e Chardonnay. La gestione della vigna è affidata ad uno staff di agronomi il cui compito è quello di interpretare il comportamento vegeto produttivo delle diverse varietà e di intervenire con sapienza per esaltare le caratteristiche di ognuna di esse.

Vedi anche

Scrivi un commento

Vota questo luogo facendo clic sulla stella:

Invia ad una amica/o

Captcha Verification
captcha image

Invia richiesta

Captcha Verification
captcha image